MERCOLEDÌ 17 APRILE 2024



Il fatto

Castellammare, omicidio Fontana vicino al Tribunale: fermato il killer

Catello Martino, 52 anni, ritenuto vicino ai d'Alessandro

di Redazione
Castellammare, omicidio Fontana vicino al Tribunale: fermato il killer

Preso il killer che avrebbe ammazzato Alfonso Fontana. Il 24enne di Castellammare fu ucciso in un agguato in pieno centro cittadino, a pochi passi dal Tribunale di Torre Annunziata, la sera del 7 febbraio scorso. A sparare, secondo gli inquirenti, è stato Catello Martino, 53 anni, di Castellammare di Stabia, negli ambienti criminali conosciuto come "puparuolo". E' stato arrestato nei pressi dell'Aranciata Faito.

Incessanti le ricerche dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata, coordinati dal Tenente Sebastiano Somma. I militari si sono impegnati nel ricostruire il percorso dei killer, entrati in azione intorno alle 21 in sella ad uno scooter. Non è chiaro cosa abbia spinto i sicari a trucidare Alfonso Fontana: è ancora mistero sul movente. 

Fontana, 24enne pregiudicato, era un rampollo della famiglia 'Fasano', operante nel quartiere 'Acqua della Madonna'. L'omicidio ha innescato inevitabilmente un clima di tensione nell'area stabiese e il timore è che si scateni l'ennesima faida di camorra. La Direzione Distrettuale Antimafia e le forze dell'ordine in campo, hanno lavorato senza sosta per assicurare i killer alla giustizia. Ora, a più di una settimana dall’omicidio, la svolta che potrebbe portare a nuovi sviluppi sulla vicenda.


Puoi ricevere le notizie de IlCorrierino.it direttamente su WhatsApp. memorizza il numero 334 919 32 78 e invia il messaggio "OK notizie" per procedere

20-02-2024 20:28:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA